Sapere
Titolo: Una Notte Memorabile al Birrificio Kottabos – Non Perdete la Prossima il 30 Dicembre!

Un Evento Indimenticabile di Musica, Birra e Gastronomia Rocca di Capri Leone, 8 Dicembre 2023La serata del 8 Dicembre al Birrificio Kottabos è stata un trionfo di sapori, suoni e convivialità che ha lasciato i partecipanti desiderosi di più. Se avete perso questa esperienza unica, non temete: una nuova opportunità per immergervi in questa atmosfera

Il territorio, Musica
Silent Island: Un’Esperienza per Tutta la Famiglia

Silent Island è un evento culturale e musicale accessibile e coinvolgente per tutti, indipendentemente dall’età. Offre l’opportunità unica di scoprire la storia, l’arte e la gastronomia di Ficarra, godendo di un’esperienza musicale unica. I biglietti sono limitati, quindi per garantire la vostra partecipazione è consigliabile acquistarli in prevendita attraverso il nostro sito web. Non perdete l’occasione di essere parte di questa incredibile avventura!

Il territorio
Il Vecchio Convento di Ficarra: Un Tesoro Nascosto Fra Cento Archi

Ficarra, affascinante borgo situato sulle colline della Sicilia settentrionale, è un luogo di mille storie, paesaggi mozzafiato e gioielli architettonici. Uno di questi è il Vecchio Convento, una struttura storica che rappresenta un punto di riferimento per il patrimonio culturale della città. Conosciuto anche come la location dei “Cento Archi”, il Vecchio Convento è una

Il territorio
Silent Island Ficarra: Un’Esperienza Senza Paragoni 1 Agosto 2023

L’estate è l’epoca delle avventure e delle esperienze indimenticabili. In questo spirito, siamo entusiasti di annunciare un evento che trasformerà Ficarra in un’oasi di tranquillità, gastronomia e connessione umana. Preparatevi per Silent Island Ficarra, che avrà luogo il 1 agosto 2023! Silent Island è molto più di un evento: è una celebrazione dell’armonia tra la

Il territorio
Ficarra

Le origini del paese si perdono nel tempo. Nelle località di “Pallisa” e “Strummo” non è difficile imbattersi in piccoli frammenti di terracotta del periodo Greco affioranti dal terreno. L’attuale localizzazione ebbe origine, quasi certamente, in epoca Bizantina e a testimonianza della cultura arabo-normanna rimangono gli archi a sesto acuto della cripta della chiesa Madre.